ARTE POPolare

Arte per Wahrol deve essere POP vale a dire popolare : ” Non c’è niente in arte che tutti non siano in grado di capire “.Si opponeva così ad un arte intelletuale e complessa come quella dell’Espressionismo astratto americano spesso incompresibile per la maggiorn parte delle persone.

la sua arte prende spunto dai soggetti del quotidiano . Sono i suoi colori sgargianti e luminosi a rendere straordinaria la lattina di zuppa o la bottiglietta della bibita. Lavora sull’immagine spesso ripetuta in serie per trasformarla in un ICONA ,quindi immagine astratta e ultratemporale, ma nello stesso tempo perfetamente riconoscibile. Per la prima volta i soggetti sono presi dal quotidano più banale: i banchi del supermercato . L’arte entra nel supermercato ma anche è vero il contrario il supermercato entra nell’arte.

Si disgrega così la separazione tra arte “alta” quella dei musei delle sculture e l’arte popolare o la non arte come le immagini dei fumetti e le immagini della pubblicità. Non ci sono distanze si usano le foto e i colori puri accesi e campiti senza sfumatura emagari stidenti tra di loro . Vengono usati questi aggettivi per descrivere le opere sono ridicole, straordinariamente luninose e volgari.

Siamo negli anni 60 del 900 e il mondo scopre il consumo ,la società si definisce consumistica e quindi ,se l’arte è segno dei tempi è anch’essa consumo .

Nella produzione di Wahrol sia oggetti che persone sono trattati allo stesso modo : le immagini così colorate dissacrano il concetto di ritratto ma anche lo trasformano in Icona. Se all’inizio sono personaggi molto noti e già oggetto di attenzione Wahrol dipengerà anche personaggi anonimi coem nella serie Ladies and Gentelmen ,o personaggi in ascesa come molti attori e musicisti ai loro esordi o quasi .

Wahrol non perse mai il suo desiderio di essere artista ma anche divo ,E’ icona lui stesso del sogno americano .Figlio di immigrati di umili origini riuscirà ad essere non solo artista ma influencer ante litteram. Nella sua Facrìtory passeranno artisti e musicisti e a lui si ispireranno Keit Hering e Basquiat .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.